Berlusconi ha avuto un impatto positivo sulla politica italiana

Berlusconi è tra i personaggi più discussi in Italia. Entrato in politica nel ’94 con il progetto di riunire il centrodestra dopo Tangentopoli, come premier è stato criticato per le leggi ad personam e accusato di essere un pluripregiudicato e di avere rapporti con Cosa Nostra. Per i suoi sostenitori è solo vittima di una persecuzione giudiziaria, con l’obiettivo di estrometterlo dalla politica.

TESI FAVOREVOLI

TESI CONTRARIE

01 - Berlusconi al governo ha portato a termine importanti riforme e non leggi ad personam

I sostenitori di Berlusconi ritengono che le accuse circa le presunte “leggi ad personam” siano ingiustificate. Per il giornalista Fabrizio De Feo, Berlusconi ha dato luogo a riforme di cruciale importanza, che continuano a incidere sulla nostra quotidianità. Dello stesso parere Renato Brunetta, secondo il quale è in atto un processo di infangamento della figura di Berlusconi.

Stefano Corradino su “Il Fatto Quotidiano” fa un elenco delle leggi-vergogna dei governi Berlusconi; per Marco Travaglio, che nel 2010 pubblica il libro Ad Personam, tali leggi sono 105, delle quali 38 ad hoc per Berlusconi; il partito Italia dei Valori ha presentato il dossier Quanto ci sono costate le leggi ad personam. Anche Rodolfo Sabelli ha criticato i governi di centrodestra.

02 - Berlusconi, Dell’Utri e i rapporti con la mafia

Per Renato Brunetta e Angelino Alfano, contro Berlusconi è in atto una persecuzione giudiziaria. Paolo Bonaiuti, portavoce di Berlusconi, crede che le accuse dei pentiti siano state create per bloccare l’azione di contrasto alle organizzazioni criminali. Sulle intercettazioni del boss Giuseppe Gravina, interviene Niccolò Ghedini, che parla di frasi estrapolate e mal interpretate.

Berlusconi è accusato di collusioni con la mafia. Dell’Utri sarebbe stato il punto di incontro tra il Cavaliere e Cosa Nostra. Tra il marzo 2016 e l’aprile 2017, vengono intercettate conversazioni tra il boss Giuseppe Graviano e alcuni detenuti. Graviano sostiene che Berlusconi sia il mandante delle stragi del 1993.