Dieta Dukan

Con il suo regime strettamente proteico, la dieta Dukan è tra le più discusse degli ultimi decenni. Su di essa si sono espressi esperti di diversi settori del campo medico. Gli aspetti più trattati sono i potenziali vantaggi o svantaggi per la salute, la reale efficacia nel mantenimento del peso e il successo commerciale, in conflitto con l’articolo 19 del Codice etico dell’Ordine dei medici.

TESI FAVOREVOLI

TESI CONTRARIE

01 - Durante le fasi di gravidanza e allattamento, la Dukan comporta grossi rischi per la salute del bambino

In gravidanza basta seguire la fase di consolidamento del programma, alleggerita grazie a tre modifiche: due porzioni di frutta al giorno anziché una; utilizzare latticini parzialmente scremati anziché totalmente scremati; eliminare il giovedì delle proteine pure. Tale alleggerimento è applicabile anche durante la post-gravidanza e per tutta la fase dell’allattamento.

La dieta Dukan è pericolosa per il feto. L’alto consumo di frattaglie e pesce azzurro può causare un eccesso di vitamina A, e la carenza di carboidrati può portare malformazioni della colonna vertebrale. In gravidanza e in allattamento sottopone il bambino a un eccesso di scorie, e l’eccesso di aminoacidi può danneggiare l’equilibrio degli ormoni che regolano gravidanza e allattamento.

02 - Pierre Dukan sfrutta l’attività commerciale legata alla sua dieta e mette in secondo piano la salute dei pazienti

Pierre Dukan afferma che la sua battaglia contro l’obesità è osteggiata dall’industria degli snacks e dalle case farmaceutiche che producono cure per i disturbi provocati dai cattivi alimenti. Una delle azioni dell’Ordine contro di lui – afferma in un’intervista – proviene da uno psichiatra contrario alle diete, poiché, secondo lui, provocherebbero traumi psicologici.

Dukan ha violato l’art. 19 del Codice etico dell’Ordine dei Medici, per cui c’è incompatibilità tra svolgimento della professione medica commercio. Dukan non rispetta il principio per cui la cura deve essere prioritaria rispetto al business. Ciò fa rientrare la Dukan tra le “diet industries”, che hanno l’obiettivo di guadagnare, sfruttando il bisogno reale o immaginario delle persone.

03 - Il coaching on line introdotto da Dukan segue adeguatamente e supporta il paziente durante tutte le fasi della dieta e nella fase di stabilizzazione del peso

Il coaching on line personalizzato di Dukan accompagna il paziente durante e dopo la dieta, con particolare attenzione alle fasi di crisi, dovute agli arresti del dimagrimento. Il canale EARQ – E-mail Andata-Ritorno Quotidiana – del sito, permette un dialogo quotidiano col paziente. Lo stesso Dukan risponde via chat alle domande dei pazienti. Tale metodo rientra nella psicologia motivazionale.

Le diete per corrispondenza, tra cui la Dukan, sono pericolose poiché il paziente non è seguito dal medico. Il metodo di coaching a distanza è inefficace per i pazienti afflitti da obesità. Esso può comportare rischi di carattere nutrizionale e psicologico, poiché il paziente non è in grado di gestire da solo la fase di stabilizzazione. Ogni dieta andrebbe personalizzata da uno specialista.

04 - La fase di stabilizzazione del peso, prevista dalla Dukan, non rispetta le aspettative. Nella maggior parte dei casi avviene una ripresa dei chili

Secondo un sondaggio dell’IFOP, su un campione di 1525 abbonati al coaching Dukan emerge che il 79% dei pazienti stabilizza il peso entro 6,9 mesi. Il 98% è soddisfatto del metodo; il 70% molto soddisfatto; il 91% continuerà il metodo anche in futuro. La stabilizzazione è dovuta allo stato d’animo gratificato del paziente. Nella peggiore delle ipotesi c’è una lieve ripresa di un paio di chili.

Il rapporto ANSES dice che nel 95% dei casi, dopo la dieta, si verifica una ripresa dei chili. Il 35% li riprende dopo un anno, il 64% dopo due, l’80% dopo tre. Una delle possibili cause sarebbe l’uso di dolcificanti artificiali e di cibi sgrassati, alimenti presenti nella Dukan, che creano “inganno” nell’organismo, modificando la flora batterica intestinale e generando fame e recupero del peso.

05 - La Dukan non garantisce un corretto equilibrio alimentare: i cibi proposti aumentano il rischio di patologie, tra cui cardiovascolari, problemi renali, tumori

Se conservato in modo naturale, nessun cibo è cancerogeno. Le proteine dànno un senso di sazietà e sono smaltite bene dagli adulti. Carboidrati e zuccheri, invece, causano diabete. Sui cibi della Dukan, uno studio dell’Università di Cambridge, prova che i prodotti lattiero-caserai fermentati e con pochi grassi prevengono obesità e diabete, così come la stevia, dolcificante naturale a zero calorie.

Il consumo eccessivo di proteine aumenta colesterolo, aterosclerosi e altre patologie. La carenza di verdure nella Dukan non fa assumere vitamine, fibre e inibitori della cancerogenesi. L’abuso di proteine causa la gotta e l’osteoporosi. Studi evidenziano una connessione tra consumo di latte e derivati e recidiva del cancro al seno.